E-commerce gamification: quando lo shopping on line si fa divertente!

Home » Blog » Ecommerce Marketing » E-commerce gamification: quando lo shopping on line si fa divertente!

“Gamification è l’utilizzo di elementi dei giochi e del video giochi inseriti in contesti diversi dal gioco”: questa è la definizione che Wikipedia ci riporta. Ma la gamification è un processo molto più complesso. In questo articolo analizzeremo come la “ludicizzazione” può letteralmente trasformare l’esperienza di acquisto online rendendola, non solo più divertente, ma anche più gratificante per l’utente e più proficua per il venditore.

I processi di acquisto di un e-commerce possono essere “gamificati” attraverso sette passaggi fondamentali, la cui finalità sono: rendere l’utente protagonista della sua storia, cambiando le sue abitudini online e scongiurare quella che noi definiamo la sindrome da carrello abbandonato”.

PUNTEGGI

Attraverso l’assegnazione di un punteggio l’utente è spinto compiere quante più azioni possibili all’interno della piattaforma on line. Ad esempio la creazione di un nuovo account, l’iscrizione alla newsletter possono essere azioni base a cui va corrisposto un tot di punti.

Punti che diventano un piccolo tesoro da custodire ed accumulare per ottenere degli sconti o dei piccoli omaggi. La regola di assegnazione di un punteggio può essere estesa al tutto il processo di acquisto di un e-commerce. Ad esempio, possono essere assegnati dei punti in base all’importo speso nell’acquisto e, successivamente, per la scrittura della recensione del prodotto e la successiva condivisione nei canali social

Duolinguo, Teleflora e Starbucks

L’e-commerce di Teleflora ha giocato tutto sulla gamification dello shop online attraverso un articolato sistema di assegnazione punti relative ad azioni compiute dagli utenti. A suon di commenti, risposte a domande di altri utenti, condivisioni di post su Facebook e recensioni di prodotti Teleflora è riuscita a incrementare il fatturato del 105% aumentando dell’85% il tasso di conversione del proprio e-commerce.

ecommerce gamification teleflora

ecommerce gamification coupon

LIVELLI

I punti accumulati possono essere utilizzati per raggiungere dei livelli. E qui il gioco si fa davvero interessante perché scattano alcuni degli elementi propri del game design come l’avanzamento del giocatore che vedrà riconosciuto il proprio impegno attraverso dei “trofei virtuali”.

Il portale Duolinguo è stato un grande predecessore in questo: i suoi gagliardetti, che testimoniamo l’avanzamento nell’apprendimento di una lingua straniera, possono inoltre essere condivisi in Linkedin contribuendo a creare una sana “competizione” con gli altri collegamenti che utilizzano la stessa piattaforma.

e-commerce gamification duolinguo

Tornando al caso Teleflora invece, gli utenti che ricevevano più punti si aggiudicavano lo status di Influencer.

La stessa strategia è stata utilizzata anche dal colosso americano del caffè. Quando Starbucks lanciò il suo nuovo programma punti della carta fedeltà non si fece scrupolo ad utilizzare le più popolari istanze che il game design metteva a disposizione. Tra questi l’introduzione dei livelli, si partiva infatti da un “Welcome Level” al “Gold Level” molto difficile da ottenere.

gamification starbucks

AVATAR

L’utilizzo di un avatar è molto apprezzato perché contribuisce a creare una dimensione ludica in cui l’utente si sente a suo agio compiendo azioni in maniera molto più naturale e divertente.

ENGAGEMENT

L’obiettivo principale della gamification è aumentare l’impegno ed il coinvolgimento dell’utente spingendolo a confrontarsi con gli altri utenti in un crescente circolo virtuoso.

COMPETIZIONE

Tutte le azioni che l’utente compie online sono producono un feedback immediato nell’avanzamento del “gioco”. Gli utenti amano ricevere in tempo reale gli aggiornamenti delle proprie azioni, ricevere una gratificazione istantanea del proprio impegno è uno de cardini su cui ruota il successo di gioco e quindi anche nei processi di gamification.

GIFTING

La gratificazione non deve essere solo “virtuale”. Tutti i sistemi di gifting come gli omaggi ed i codici sconto sono dei carburanti importantissimi per far funzionare correttamente la gamification nel tuo e-commerce.

 

0